CREATIVITÀ: conosci te stesso e crea la tua vita giocando.

11 Dic 2019 - Spunti & Risorse

CREATIVITÀ: conosci te stesso e crea la tua vita giocando.

Il gioco aiuta conoscersi e a creare il futuro che si desidera.

Se ci pensi, durante il gioco, scopri di te qualcosa di nuovo. Con Tabù, io, ho scoperto di non esser bravo a spiegare concetti comunicandoli a voce. Pictionary ti fa scoprire che hai un talento per il disegno. Mentre tuo figlio suona la batteria a gioco che gli hai regalato, scopri il suo talento per il ritmo e la musica.

Il gioco richiede competenze, capacità, atteggiamenti e comportamenti che pensavi di non avere. Oppure che hai bisogno di acquisire per creare la vita che desideri.

Il gioco ci rende vivi e consapevoli.

Non siamo più pienamente vivi e più completamente noi stessi che quando giochiamo. (Charles E. Schaefer)

Nel 1954 Roger Callois studia i giochi come attività per bambini e adulti. Individua una caratteristica dei giochi in cui avviene il fenomeno di scoperta, si chiama mimicry. Nella mimicry la persona veste i panni di un altro e giocando il suo ruolo, cambia di identità. Ad esempio, ciò accade quando ci travestiamo a carnevale oppure quando recitiamo a teatro.

Nella mimicry la persona è libera di giocare ed esprimersi. Può scoprire cose nuove di sé o affermare ciò che già si conosceva. E questo aiuta a fare scelte della vita e a relazionarsi agli altri.

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione. (Platone)

Con questo non voglio dire che bisogna prendere la vita come un gioco e divertirsi quando si è indecisi e confusi sul da farsi. Sarebbe effettivamente pericoloso affrontare un cambiamento pensando di giocare a dadi.  Sarebbe dannoso licenziarsi senza avere un piano di svolta e cambiamento, credendo di aspettare il proprio turno come nel gioco dell’Oca.

Tuttavia la vita è da prendere con serietà, razionalità. Altrimenti resteremmo bambini. “Se lasciassi il lavoro per fare ciò che amo, potrebbe andarmi male. Sarei certamente più felice ma potrei resterei senza soldi”. La logica ci fa fare questi pensieri. Ci proietta in futuro e ci rende prudenti e consapevoli di rischi e pericoli. È altrettanto vero che la logica può limitare la nostra creatività e propensione al cambiamento.

È pericoloso ripetere: “Non sono creativo. Non ho mai svolto un lavoro creativo. Non potrò mai creare una nuova attività in cui sentirmi realizzato. Ho sempre lavorato per le idee di altri e non avrò mai una mia azienda”. È pericoloso asserire questo senza prima essersi sperimentati nella realtà o nel gioco.

Crea e agisci con gioco e sperimentazione

Per stimolare la creatività e azione, dobbiamo lasciarci andare al gioco e alla sperimentazione. Questo ingrediente fondamentale della creatività è presente in numerose teorie (Vedi Rossman, Jaoui, Design Thinking). Attraverso il gioco, ci distacchiamo da questa fredda razionalità, proviamo, festeggiamo, sbagliamo e accendiamo una lampadina su di noi. Una lampadina che ci connette con desideri, valori profondi, il nostro sé. Ci fa battere il cuore, illuminare gli occhi ed essere spontanei. Ci fa star bene. Probabilmente come quando in un momento euforico tra amici diciamo la verità su qualcosa e sentiamo un senso di sollievo.

Prima di avviare un progetto o cambiare lavoro, se c’è qualcosa che ti blocca, prova a stimolare la tua creatività con gioco e divertimento. Io utilizzo spesso questi stimoli creativi per liberare energia creativa ed emozioni positive nelle persone con cui lavoro. Allievi e clienti riportano spesso un senso di piacere che deriva dall’essersi messi in gioco e aver scoperto una parte di sé. Nell’aver avuto nuove idee per il proprio futuro.

L’ultima volta, in Piano Alfa ho usato i giochi Lego. Alcune persone hanno avuto conferma di ciò che desideravano ed altri hanno scoperto nuove parti di sé, sbloccando energie e facendo nuovi passi. Piano Alfa è un gruppo Facebook per futuri freelance-micro imprenditori. Puoi iscriverti gratuitamente e restare aggiornato sui prossimi eventi.

Prova anche tu: usando diverse attività artistico-creative puoi conoscere meglio te stesso. Scrivi, disegna, costruisci, gioca da solo o con amici e figli. Poi ascoltati, osservati, senza giudizio. Fai una sosta. Prova a costruire una vita diversa, ad esempio facendo un film corto. Costruisci una città finta fatta di servizi e persone che funzionano secondo i principi e valori in cui credi. Prova a scrivere una poesia, un testo teatrale, indossando una maschera.

Cosa scopri di nuovo o di già conosciuto che ti dà spunti creativi su come realizzare i tuoi progetti e trarre soddisfazione dal tuo lavoro e dalle persone che ti circondano?

(Photo post by Mica Asato from Pexels)

Ciao Alessandro Conforti: aiuto le persone ad avere idee chiare su cosa fare in futuro. Uso metodi e tecniche per stimolare la creatività e avere un lavoro soddisfacente. Ti guido, ti insegno come fare. Ci incontriamo un’ora a settimana: di persona oppure online. 

Per non perderti prossimi articoli: iscriviti alla newsletter . Oppure, vedi la campanella rossa in basso a destra? Clicca e segui le istruzioni. Grazie.

Prenota un appuntamento per te o il tuo gruppo di lavoro.
Tag:, , ,

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.