< Torna al blog

CREATIVITÀ: come essere creativi con le idee degli altri

CATEGORIE:

Spunti & Risorse

Gli altri ci aiutano a essere creativi e cambiare

Attività ripetitive possono annoiare la persona, uccidono la creatività e le speranze di un cambiamento. Gli altri hanno la capacità di liberare la nostra creatività e di salvarci dalla monotonia: le persone sono dimostrazione di una possibile vita diversa dalla nostra e che si può essere creativi e felici con le idee degli altri.

Hai presente quando ti accorgi di fare sempre le stesse azioni e ti senti disperato e rassegnato? Ripeti a te stesso o agli altri: “E così, non posso farci niente. Lo faccio da una vita e sono destinato a questo”. Ad esempio svolgere un lavoro, adottare un metodo di studio o coltivare una relazione. Poi incontri una persona e ti accorgi che il suo modo è diverso dal tuo. Anche se non immaginavi mai di essere come lui, ora sei allo stremo delle forze, non ce la fai più e decidi di provare. Questo ti cambierà la vita.

Un giorno ero stanco di fare lo stesso tragitto in auto e di ascoltare sempre gli stessi cd musicali: non avrei mai accettato di ascoltare la radio, programmi noiosi o musiche lontane dai miei gusti. Mi lamentavo. Parlando e condividendo il mio disagio con alcuni amici, scoprii che ognuno aveva il suo modo di trascorrere il tragitto in auto oppure di usare la radio. C’è chi preferiva telefonare ai propri cari, chi guardare il paesaggio in silenzio, chi ascoltare specifici programmi radio o poadcast scaricati sul proprio cellulare per l’auto-formazione.

La mia creatività si accese: altre informazioni entrarono nella mia mente. Il mio pensiero laterale iniziò a lavorare e a produrre soluzioni alternative. Questo mi aiutò a creare nuovi contesti e a vivere nuove esperienze di cambiamento, crescita personale e sviluppo professionale: guardando fuori dal finestrino utilizzai i miei occhi e scoprii il paesaggio intorno a me; ascoltando un nuovo programma radio e i poadcast raccolsi informazioni utili per un progetto.

Dal confronto con gli altri capii che c’erano modi diversi dal mio di fare le cose: gli altri potevano ispirarmi. Toccava a me scegliere e rischiare di essere creativo con le idee degli altri: non sapevo se avrebbe funzionato ma la voglia di cambiare, star bene e mantenere viva la creatività, bastò per spingermi a chiedere e a provare.

La creatività è nella relazione, nella comunicazione di emozioni, nel rapporto creativo della persona con gli altri o con la natura. (Borges).

Hai visto i miei nuovi video sulla creatività e crescita personale nei parchi e giardini pubblici? Per guardarli clicca qui. Buona giornata.

Alessandro

Per ricevere aggiornamenti su nuovi articoli e corsi futuri, compila il modulo. Grazie.


Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.