CREATIVITÀ: come avere tempo per mettersi in proprio?

9 Ago 2019 - Spunti & Risorse

CREATIVITÀ: come avere tempo per mettersi in proprio?

Per avere tempo di “mettersi in proprio” è buona abitudine ritagliarsi del tempo e dedicarsi alle priorità. Una priorità iniziale è decidere cosa fare, cioè quale ruolo professionale rivestire. In questo articolo suggerisco strumenti e modalità per ritagliarsi del tempo e stimolare la creatività per avere qualche idea.

Ti chiedo di usare la tua immaginazione. Seguimi.

STOP: FERMATI UN ATTIMO.

Immagina di fare una sosta ed esclamare: “È arrivato il tempo di cambiare lavoro. Voglio mettermi in proprio ma non so cosa fare e non ho tempo per pensarci.”

Un giorno, però, decidi rivedere il tuo CV. Lo fai per ripercorrere il tuo passato, capire chi sei, cosa hai già fatto e cosa puoi fare in futuro. E magari potresti già provare a inviarlo a qualcuno. Chi vuole mettersi in proprio ha bisogno di tempo per scegliere cosa fare e da dove partire. Ha bisogno di tempo per stimolare la creatività e farsi venire un’idea.

C’è chi, invece, possiede un’azienda di famiglia e inizia subito a lavorare. C’è chi termina un master e viene contattato da un’azienda. Non è il tuo caso.

TEMPO:

Per leggere questo articolo, stai dedicando del tempo. Per creare il tuo futuro servirà fare lo stesso: dedicare del tempo, per scrivere un CV, una lettera di presentazione, un articolo blog o un post su Linkedin.

INIZIA A COSTRUIRE UN CV

Continua a immaginare. Ti fermi, scegli il tuo spazio fisico per creare (il tuo studio, un bar o un parco). Decidi di focalizzarti su te stesso per un’ora. Imposti una sveglia per sfruttare al massimo il tempo.

Apri il pc. È passato tempo dall’ultimo aggiornamento del CV. Non trovi il file, forse è nel vecchio pc e decidi di rifarlo da zero. Ti accorgi che un’ora non ti basta ma decidi di iniziare a scrivere. Inizi a pensare al tuo passato e a tutte le esperienze di lavoro: quelle regolari, irregolari e di volontariato. Ti rendo conto che hai fatto tantissime esperienze, diverse tra di loro ma le hai fatte. Alcune non le rifaresti più. Altre, invece, sì. Quali?

Suona la sveglia e pensi: “È già passata un’ora?”.Sì. Ti rendi conto che sei a un buon punto: hai elencato tutte le esperienze e hai già qualche idea su ciò che ti piacerebbe fare e ciò che non faresti mai più.

Ti serve altro tempo per inserire le attività che svolgevi, le date, una fotografia, i tuoi anni di formazione, i tuoi attestati, le tue competenze, una lettera di presentazione.

Ti senti un po’ scoraggiato ma, ti rendi conto che focalizzarti per un’ora sul tuo compito, ti ha aiutato. Quando decidi di continuare?

RIPROGRAMMA

Immagina di inserire in agenda un girono e un’ora ben precisi: “martedì dalle 18 alle 19, continuare il CV”. Inserisci un promemoria sul cellulare e una sveglia che ti avvisa del tuo impegno. Lo fai per evitare di scordarti e di inventarti una scusa per non farlo.

Ora puoi salvare il file, chiudere il pc e fare qualcosa che ti piace. Ti accorgi che è noioso fare un CV ma ti ha aiutato ad aver qualche idea in più sul tuo futuro. Adesso, però, è meglio fare altro: mangiare un gelato, ascoltare un po’ di musica o fare una passeggiata.

Come dice Allen:

il problema non è non avere tempo ma non sapere gestire il tempo e le priorità.

Qual è la tua priorità?
Se la tua priorità è capire cosa fare per mettersi in proprio prova organizzarti e trovare il tempo per farlo. A me ha aiutato tantissimo. La creatività ha bisogno di tempo e azioni concrete per essere stimolata e dare risultati.

Con Piano Bis, sto organizzando incontri gratuiti nei parchi per condividere ingredienti per “mettersi in proprio”, il 29 siamo a Padova. Clicca qui per info e prenotazioni.

RISORSE PER GESTIRE IL TEMPO:

Ti consiglio un libro e un’applicazione digitale per organizzarti:

  • David Allen: “Detto fatto!” – libro sulla gestione del tempo.
  • Google Calendar: con un account gmail puoi creare un calendario da consultare a casa o sul cellulare dovunque ti trovi. Ti dà la possibilità di separare i calendari in base all’attività che svolgi, con colori diversi e programmando una sveglia che ti ricorda del tuo impegno.

Buona creatività e a presto.

NON PERDERTI I PROSSIMI ARTICOLI.

Lascia la tua email per ricevere novità di articoli ed eventi nella tua casella postale e leggerli quando vuoi.


ARTICOLI CONSIGLIATI:

Evento: Mettersi in proprio. Come fare?

Evento: Mettersi in proprio. Come fare?

CREATIVITÀ: come trasformare un lavoro che non piace?

CREATIVITÀ: come trasformare un lavoro che non piace?

GESTIRE IL TEMPO: organizzarsi e raggiungere obiettivi. Come usare mappe mentali

GESTIRE IL TEMPO: organizzarsi e raggiungere obiettivi. Come usare mappe mentali

Tag:, ,

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.