< Torna al blog

KATIA RICCIARELLI: consapevolezza di sé per il successo

CATEGORIE:

Storie di Successo

Consapevolezza e fiducia per realizzarsi

Tra le più stimate e discusse cantanti liriche italiane, Katia raggiunge il successo in brevissimo tempo con una gran consapevolezza e fiducia in sé.

Stimata per la sua bravura, discussa per il suo forte carattere e l’amore per gli eccessi, riceve rapidamente contratti discografici, inviti in TV e nei più grandi teatri. Quali i suoi ingredienti? Passione, Sogno, Determinazione, Fiducia e Consapevolezza di sé.

PASSIONE

La passione è alla base di ogni vita felice e autentica: viene dal cuore, regala emozioni: fa lavorare e arricchisce mente e corpo.

A 8 anni Katia cantava nelle recite del mondo ecclesiastico. Alla prima recita, racconta di aver cantato con gioia, felicità e naturalezza, dando l’impressione di non fare altro nella vita che cantare. Già da allora fu ingaggiata da un organizzatore di eventi e guadagnava per tutta la povera famiglia.

Aveva imparato a memoria le romanze della Tebaldi e della Callas e così iniziava a imparare da autodidatta. Durante gli studi, pur di pagare un affitto Venezia, ha risparmiato sul cibo e sullo svago, perdendo peso e vivendo una vita di sacrifici, solitudine e tristezza.

SOGNO

Alla passione era legato un sogno: “diventare una cantante e cantare davanti alla gente”. Ciò l’ha portata a pianificare il suo futuro, fare delle scelte, prendere decisioni e fare dei sacrifici, senza i quali il sogno non si sarebbe realizzato.

A 13 anni è determinata e sicura di sé: si rivolge a una maestra dicendo “Vorrei venire a scuola perché desidero diventare una grande cantante”. Ma deve accettare il consiglio di sospendere il canto e riprenderlo a 18 anni per non rovinare le sue corde vocali. Il suo desiderio è talmente potente da decidere di posticipare il piacere: lo stesso desiderio alimenta il sogno e l’avvicina sempre più alla felicità che si prova quando si realizza se stessi anche imparando a dire di no. Sceglie di aspettare e occupa il suo tempo svolgendo lavori più duri e disparati: barista, elettricista, commessa, operaia in fabbrica. A 18 anni torna dalla maestra e sceglie di iniziare la sua formazione al conservatorio.

CONSAPEVOLEZZA DI SÈ

Per raggiungere il successo non le è bastato sognare ma essere consapevole di se stessa: dei suoi talenti, di ciò che le procurava piacere e delle sue volontà.

Conosceva il suo talento innato nel canto e lo ha coltivato con il tempo, l’esercizio e la pratica costante. Ciò che le regalava piacevoli emozioni era stare sul palcoscenico, esibirsi e sentirsi apprezzata e applaudita. Voleva realizzare il suo sogno: era sicura di sé e determinata.

Fiera di sé, dichiara nell’intervista di Renzo Allegri da cui ho tratto ispirazione: “Sono nata prima donna e voglio sempre la parte della protagonista, fa parte del mio programma”: conoscere i suoi desideri e aver chiari i suoi obiettivi l’ha portata ad accettare solo proposte in linea con essi.

“Questa è la mia vita” conclude Katia Ricciarelli.

“Ho lottato molto ma ci sono riuscita. Devo ringraziare la mia volontà di ferro e i sacrifici di mia madre. Ora voglio raccogliere il massimo frutto del mio lavoro. Voglio diventare una grandissima cantante. Quando faccio queste affermazioni, qualcuno mi dice che sono superba, che mi do arie. Non è vero. So di avere ottimi mezzi vocali. Ho una volontà di ferro e quindi so che ci riuscirò. Ho studiato per questo.”.

Katia Ricciarelli ispira a aumentare la consapevolezza in sé per avere una direzione chiara da seguire per realizzarsi nella vita. Per iniziare, puoi avere consapevolezza dei tuoi:

  • punti forti: ciò di cui hai talento o esperienza. Come i tuoi talenti che si manifestano da quando sei bambino o le tue competenze acquisite durante gli studi e prova a pensare

Su quali iniziare a investire sperimentandomi in progetti o con azioni concrete?

  • punti deboli: competenze da migliorare o capacità da acquisire, investendo tempo e denaro in formazione.

Quale formazione per migliorare alcune mie competenze? Università?Scuole? Master? Corsi online? Webinar?

Ti segnalo alcuni siti che ho usato per partecipare a webinar e corsi online, gratuiti o a pagamento:

Coursera: azienda americana che organizza corsi online, in molteplici ambiti, collaborando con diverse Università.

Ninja Accademy: webinar e corsi in web marketing

Italian Indie: corsi per imprenditori, liberi professionisti che vogliono avviare un business online.

A presto

Alessandro

 

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.