< Torna al blog

Personal Branding: un corso per definire obiettivi e promuoversi online

CATEGORIE:

Personalbranding - Spunti & Risorse

Nel 2011 facevo parte di una band e ad un tratto abbiamo deciso di creare un festival per la promozione di artisti emergenti: il CeRebration Fest.

L’obiettivo era creare spazi per far divertire le persone ma soprattutto lasciare esprimere artisti e farli conoscere per trasformare il loro talento artistico in un lavoro. Qualcuno c’è riuscito e qualcun altro no.

Non ho certezza di come abbiano ottenuto il successo. Sono sicuro che hanno usato strategie, modalità e comportamenti efficaci utili a promuoversi, differenziarsi dagli altri e farsi scegliere dalla direzione artistica. Hanno superato una prima prova, come se fosse un colloquio di lavoro o la vendita del loro primo servizio.

Come hanno fatto?

Branding

Facciamo un gioco di associazioni libere: Se dico: “Milka” a cosa pensi? Io a Cioccolato, Mucca, Viola, Marmotta, Tenero Dentro, Montagne.

Io penso alla scritta bianca Milka su sfondo viola. Ricordo la pubblicità vista mille volte in TV. Il sapore dolce del cioccolato al latte. La felicità di un bambino che la trovava nella calza della befana, immaginando fosse stata confezionata a mano dalla marmotta.

Oggi, se devo scegliere una tavoletta di cioccolata, prendo con buona probabilità la Milka.

Il nostro cervello memorizza facilmente storie, immagini, persone e animali. Se queste sono associate a colori, foto, esperienze ed emozioni vissute in un periodo di tempo più o meno lungo, sono ancora più efficaci. Queste esperienze guidano le nostre scelte e preferenze. Ne parleremo durante il corso e potrai sperimentarlo con attività reali e concrete.

Fare Branding significa:

creare un’esperienza emozionale, comunicarla e farla vivere a chi decide di scegliere un prodotto o servizio.

E il Personal Branding?

Il branding delle grandi aziende, come la Milka e tante altre, può ispirare artisti e freelance a fare personal branding: cioè attività di definizione, creazione e comunicazione del loro marchio. Nome, slogan, valori, colori e servizi da comunicare agli altri per attirare attenzione, creare fiducia e relazioni. Ho scritto un articolo sull’importanza di attrarre lavoro e non solo cercarlo in continuazione. Leggi qui.

Gli artisti scelti al festival si distinguevano per azioni molto semplici ma con obiettivi chiari. Ad esempio, la loro email era completa di formula introduttiva, nome, cognome, storia, link a un video. Spesso richiedevano un appuntamento per farsi conoscere di persona e parlare di sé. Ci regalavano album oppure un pass per vivere l’atmosfera dei loro concerti oppure ci parlavano dei fan che li seguivano e che sarebbero venuti al festival.
Come vedi, fare personal branding non è solo un’attività da fare online ma anche offline. Durante il corso parleremo anche di questo e di luoghi dove poter creare relazioni di lavoro.

Secondo Riccardo Scandellari, esperto di digital marketing in Italia, il Personal Brandindefinisce è un processo volto a:

comprendere e valorizzare capacità e qualità personali, attraverso un’adeguata comunicazione ad un pubblico interessato.

Gli artisti, in effetti, comunicavano, parlavano, mostravano e dimostravano di avere capacità e progetti in via di sviluppo. Avevano immagini e colori che li rappresentavano. Avevano idee e obiettivi da raggiungere. Un esempio sono i giovanissimi Patois Brothers.

Fare Personal Branding, significa, dunque:

Conoscere chi sono, dove voglio andare, cosa ho da dare agli altri e come posso comunicarlo a chi mi sta cercando ma non mi trova.

Anche io mi sono trovato in una simile situazione. Ho costruito il mio personal branding partendo da me: chi sono, chi voglio diventare, cosa voglio, a chi posso rivolgermi e come. Quali obiettivi mi pongo e quali strumenti utilizzo? Rispondendo a queste domande ho aperto collaborazioni, ricevuto proposte di lavoro e compensi da persone che non ho mai incontrato. Se ti sei iscritto al blog, avrai già letto la mia storia e altre buone abitudini per creare relazioni e lavoro.

Il corso

In collaborazione con il Comune di Padova e Ufficio Progetto Giovani, terrò un corso, per il secondo anno consecutivo su queste tematiche.

Il 6 e il 20 aprile, condividerò racconti, spunti, risorse e strumenti per aiutarti a costruire la tua identità, per definire obiettivi professionali e promuovere i tuoi servizi, prodotti e lavori.

Potrai:

  • Conoscere te stesso
  • Avere fiducia in te e nelle tue capacità
  • Definire obiettivi professionali per realizzarti professionalmente
  • Conoscere strumenti online gratuiti per costruire da solo il tuo logo, immagini, colori, locandine, post e testi promozionali.
  • Conoscere nozioni base di funzionamento dei social network: FacebookLinkedin.

Ci sarà la partecipazione di due esperti in tale campo, mentre io seguirò l’aspetto di individuazione di talenti, punti forti e competenze per avere un lavoro o cercare clienti. Lo faremo con attività in gruppo e individuali usando la creatività e la metodologia esperienziale, usando musica, teatro, colori, simulazioni ed esercizi pratici. Vedrai.

Il corso è rivolto a chi vuole:

  • cambiare lavoro e/o diventare freelance;
  • essere presente e visibile su principali piattaforme online (Facebook, Linkedin, sito);
  • aumentare la possibilità di essere cercato da clienti o datori di lavoro.
  • fissare obiettivi per il cambiamento.

Saremo in 8 per dedicare la dovuta attenzione a tutti. Restano liberi due posti. Contattami per dettagli, compilando il modulo qui sotto.. Vuoi leggere alcune recensioni di vecchi partecipanti al corso?
Alcune le trovi qui.

A presto.

Alessandro

Resta aggiornato su articoli e corsi per la crescita personale e realizzazione professionale. Clicca sulla campanella rossa in basso o scrivi la tua mail.


Foto credit: Ángel Román on Visualhunt.comCC BY-NC-SA

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.