< Torna al blog

CREATIVITÀ: come creare ciò che vogliamo. Le 5 tappe di pianificazione creativa.

CATEGORIE:

Spunti & Risorse

Creare ciò che vogliamo secondo David Allen

“Desidero il conto, grazie!” – Il cameriere termina l’azione, va in cassa e chiede al titolare di fare lo scontrino al tavolo 8. “Desidero una cena con gli amici del liceo”– Scrivo un messaggio nel gruppo Whats App e inizia un processo che termina con una cena. “Al matrimonio di mia sorella voglio una giacca diversa dalla solita” – Penso a un altro colore, decido quando e dove cercarla.

Ogni giorno siamo abituati a desiderare, immaginare, scegliere, pianificare azioni e trovare il tempo per  realizzare ciò che vogliamo. Quando si tratta del nostro futuro, come un lavoro o una casa, ci blocchiamo, siamo confusi, non abbiamo tempo (o crediamo di non averlo). Perché?

Sovente dovete immaginare qualcosa per realizzarla. (David Allen).

Ecco i 5 stadi di pianificazione creativa suggeriti da David Allen nel suo libro “Detto Fatto, l’arte dell’efficienza”, per realizzare ciò che vogliamo.

SCOPO

Definisci il motivo per cui fai quell’azione: cosa vuoi ottenere da quell’attività? Chi vuoi diventare? Lo scopo dà chiarezza a noi stessi su ciò che vogliamo e dobbiamo fare e regala un motivo agli altri per collaborare con noi.

VISUALIZZARE RISULTATI

Immaginare concretamente cosa vuoi realizzare: dove sei? cosa fai? chi c’è intorno a te? come sei vestito? Quali persone ti circondano? È come visualizzare la lista delle cose da comprare e scriverle prima di entrare nel supermercato. A me e ai miei clienti aiuta moltissimo disegnare: non un’opera d’arte, basta uno schizzo di ciò che si vuol creare, realizzare o essere. Usare immagini, semplici come quelle dei bambini. Quando visualizzo sono meno indeciso, scelgo con più convinzione e determinazione cosa fare e quando. Infine, quando realizzo ciò che desideravo e i miei occhi finalmente lo vedono, esclamo: Ce l’ho fatta!! E vado a festeggiare. E se non ce l’ho fatta? Non festeggio ma passo all’ultima tappa di questo elenco.

BRAINSTORMING

Sono sicurissimo che appena inizierai a visualizzare i risultati, vedrai davanti a te tante azione da fare, piccole, grandi e impossibili (ma solo apparentemente). Dal cosa, sarai passato al come. Top!Metà strada l’hai fatta. Fidati. A questo punto raccogli ciò che ti passa per la testa, tutto. Unica regola è: non giudicare le tue idee. “Sì, ma, però” – sono parole che ti sconsiglio vivamente di utilizzare. Usa una mappa mentale per sfruttare al massimo la tua creatività e lascia fluire i tuoi pensieri.

ORGANIZZAZIONE

Questo è il momento che adoro di più: prendo le azioni del brainstorming, le suddivido in piccolissime azioni e le distribuisco in precisi momenti della settimana, secondo priorità.  “Giovedì c’è il mercato e compro le zucchine. Ok. Sabato alle 12 vado al supermercato per la pasta. Ok. E subito dopo pranzo, prima del barbiere, inizio a cucinare. Perfetto.” Questo breve esempio lo puoi applicare per qualunque cosa. Qualunque. Giuro. Non ci credi? Prendi la tua agenda e scegli cosa fare / quando / dove e come e poi fammi sapere.

PROSSIMO PASSO

Possiamo pensare, ragionare, riflettere e sognare ciò che vogliamo ma senza l’azione non concretizziamo nulla. Le persone mi rimproveravano perché dicevo tante parole, parole, parole, ero noioso: è vero, temevo di agire, di sbagliare, di pentirmi, di deludere me e gli altri. E restare fermo. Quando ho scoperto che l’azione vale più di mille parole e, non solo ti fa sbagliare e crescere ma ti aiuta realizzare ciò che desideri, ho deciso di fare il passo successivo e quasi magicamente qualcosa è cambiato. Quindi, ogni volta che hai scelto cosa fare, come e quando definisci il prossimo passo. E non solo, quando hai terminato un’attività o qualcosa ti ha costretto a interromperla, scegli il prossimo passo. Sarai certo di non dimenticarti, di non rimandare per l’ennesima volta e, soprattutto, avrai aumentato le possibilità di realizzare ciò che desideri.

Guarda il video e scrivimi se ti va.

In un incontro gratuito* scopriamo chi sei? e dove sei diretto? e creiamo un piccolo piano per il tuo futuro seguendo alcuni di questi passi. Cosa ne pensi?

(*Valido fino a ottobre 2018. Contattami per info su nuove tariffe.)

Clicca qui per richiedere info su consulenza creativa.

Buona realizzazione.

Alessandro

ARTICOLI CONSIGLIATI:

Guarda il VIDEO:

CREATIVITÀ: mappe mentali come strumento

ARTE DEL RIMANDARE: come e quando farlo?

 

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.