< Torna al blog

CREATIVITÀ: come creare ciò che vogliamo. Le 5 tappe di pianificazione creativa.

CATEGORIE:

Spunti & Risorse

Creare ciò che vogliamo secondo David Allen

“Desidero il conto, grazie!” – Il cameriere termina l’azione, va in cassa e chiede al titolare di fare lo scontrino al tavolo 8. “Desidero una cena con gli amici del liceo”– Scrivo un messaggio nel gruppo Whats App e inizia un processo che termina con una cena. “Al matrimonio di mia sorella voglio una giacca diversa dalla solita” – Penso a un altro colore, decido quando e dove cercarla.

Ogni giorno siamo abituati a desiderare, immaginare, scegliere, pianificare azioni e trovare il tempo per  realizzare ciò che vogliamo. Quando si tratta del nostro futuro, come un lavoro o una casa, ci blocchiamo, siamo confusi, non abbiamo tempo (o crediamo di non averlo). Perché?

Sovente dovete immaginare qualcosa per realizzarlo. (David Allen).

Ecco i 5 stadi di pianificazione creativa suggeriti da David Allen nel suo libro “Detto Fatto, l’arte dell’efficienza”, per realizzare ciò che vogliamo.

SCOPO

Definisci il motivo per cui fai quell’azione: cosa vuoi ottenere da quell’attività? Chi vuoi diventare? Lo scopo dà chiarezza a noi stessi su ciò che vogliamo e dobbiamo fare e regala un motivo agli altri per collaborare con noi.

VISUALIZZARE RISULTATI

Immaginare concretamente cosa vuoi realizzare: dove sei? cosa fai? chi c’è intorno a te? come sei vestito? Quali persone ti circondano? È come visualizzare la lista delle cose da comprare e scriverle prima di entrare nel supermercato. A me e ai miei clienti aiuta moltissimo disegnare: non un’opera d’arte, basta uno schizzo di ciò che si vuol creare, realizzare o essere. Usare immagini, semplici come quelle dei bambini. Quando visualizzo sono meno indeciso, scelgo con più convinzione e determinazione cosa fare e quando. Infine, quando realizzo ciò che desideravo e i miei occhi finalmente lo vedono, esclamo: Ce l’ho fatta!! E vado a festeggiare. E se non ce l’ho fatta? Non festeggio ma passo all’ultima tappa di questo elenco.

BRAINSTORMING

Sono sicurissimo che appena inizierai a visualizzare i risultati, vedrai davanti a te tante azione da fare, piccole, grandi e impossibili (ma solo apparentemente). Dal cosa, sarai passato al come. Top!Metà strada l’hai fatta. Fidati. A questo punto raccogli ciò che ti passa per la testa, tutto. Unica regola è: non giudicare le tue idee. “Sì, ma, però” – sono parole che ti sconsiglio vivamente di utilizzare. Usa una mappa mentale per sfruttare al massimo la tua creatività e lascia fluire i tuoi pensieri.

ORGANIZZAZIONE

Questo è il momento che adoro di più: prendo le azioni del brainstorming, le suddivido in piccolissime azioni e le distribuisco in precisi momenti della settimana, secondo priorità.  “Giovedì c’è il mercato e compro le zucchine. Ok. Sabato alle 12 vado al supermercato per la pasta. Ok. E subito dopo pranzo, prima del barbiere, inizio a cucinare. Perfetto.” Questo breve esempio lo puoi applicare per qualunque cosa. Qualunque. Giuro. Non ci credi? Prendi la tua agenda e scegli cosa fare / quando / dove e come e poi fammi sapere.

PROSSIMO PASSO

Possiamo pensare, ragionare, riflettere e sognare ciò che vogliamo ma senza l’azione non concretizziamo nulla. Le persone mi rimproveravano perché dicevo tante parole, parole, parole, ero noioso: è vero, temevo di agire, di sbagliare, di pentirmi, di deludere me e gli altri. E restare fermo. Quando ho scoperto che l’azione vale più di mille parole e, non solo ti fa sbagliare e crescere ma ti aiuta realizzare ciò che desideri, ho deciso di fare il passo successivo e quasi magicamente qualcosa è cambiato. Quindi, ogni volta che hai scelto cosa fare, come e quando definisci il prossimo passo. E non solo, quando hai terminato un’attività o qualcosa ti ha costretto a interromperla, scegli il prossimo passo. Sarai certo di non dimenticarti, di non rimandare per l’ennesima volta e, soprattutto, avrai aumentato le possibilità di realizzare ciò che desideri.

Guarda il video e scrivimi se ti va.

In un incontro gratuito scopriamo chi sei? e dove sei diretto? e creiamo un piccolo piano per il tuo futuro seguendo alcuni di questi passi. Cosa ne pensi?

Clicca qui per richiedere una consulenza gratuita.

Oppure iscriviti alla giornata di presentazione del corso per stimolare la creatività per la crescita personale. Info qui > Creatività per la realizzazione personale.

Buona realizzazione.

Alessandro

ARTICOLI CONSIGLIATI:

Guarda il VIDEO:

CREATIVITÀ: mappe mentali come strumento

ARTE DEL RIMANDARE: come e quando farlo?

 

Condividi l'articolo scegliendo il tuo social preferito e lascia il tuo commento qui sotto.